By Francesco Terzago On lunedì, luglio 20 th, 2015 · no Comments · In

giovanozziTivoli, celebre per Villa d’Este, per i panorami fluviali e per il tempio di Vesta, sin dall’antichità è stato uno dei più importanti centri per l’estrazione e la lavorazione del travertino, in questo contesto – presso lo stabilimento di Giovannozzi Marmi S.r.l. è stato installato un robot della serie Lapisystem, modello 15/R35, munito di cambio teste automatico brevettato. Il robot ora dispone di una testa che lo predispone al taglio con filo diamantato, testa che, senza l’intervento dell’operatore, potrà essere sostituita con un end-effector per il taglio con disco e con un elettromadrino da 15/18 kW. A breve si procederà con il collocamento di una tavola rotante e di una fissa, per aumentare in modo ulteriore le capacità produttive di questo impianto.

 

 

Altre notizie recenti riguardanti il filo diamantato:

1) La più grande statua della storia, prodotta da una macchina, partendo da un solo blocco

2) Monument, Belgio, sceglie il filo brevetettato di T&D Robotics