By Francesco Terzago On martedì, ottobre 14 th, 2014 · 2 Comments · In ,
Tra le numerose lavorazioni che il sistema di cambio teste automatico T&D Robotics rende possibile c’è il taglio con filo diamantato di blocchi di granito o marmo. Filo MonumentQuesto è il caso di Monument Group, in Belgio che, nel giugno del 2014 ha installato un nostro robot della serie Lapisystem.
Il robot T&D Robotics, munito di testa per il taglio con filo diamantato, lavora a sei gradi di libertà e riduce a un terzo i tempi di sgrossatura di statue, colonne o di altri elementi architettonici, rispetto a un impianto che impieghi mole, li dimezza per quanto riguarda il disco.
Monument Group è una delle più importanti realtà belghe per il settore lapideo ed è impegnata, in modo particolare, nei grandi progetti di restauro che riguardano il nord Europa – grazie all’impianto fornito da T&D Robotics, impianto dotato di due tavole rotanti, deposito teste e deposito utensili, Monument potrà creare elementi architettonici di svariati tipi: statue, colonne, capitelli, cornici, fontane, acquasantiere, altorilievi e bassorilievi.
Grazie alla tecnologia brevettata del cambio teste automatico si può considerare il robot simile a un braccio di tre metri di lunghezza munito di una ‘mano’ (flangia) capace di maneggiare circa 200kg come voi, o io, faremmo con una matita o le chiavi della nostra macchina – quando il robot dovrà sgrossare afferrerà una testa dotata di disco diamantato o filo, quando dovrà fresare un elettro-mandrino (a sua volta capace di cambiare punta), quando dovrà movimentare impugnerà le necessarie ventose. Tra il robot e un essere umano ci sono alcune differenze: il robot non sente la fatica, non deve andare al bagno, non teme né il buio né il freddo – può operare autonomamente 24h/24.
Monument, panoramica